La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

2019/2020

FIL RIMANDATO AL 27 SETTEMBRE - DOCU-FILM: VITE STRAORDINARIE -RICHTER

Annoverato tra i più grandi pianisti di tutti i tempi, Sviatoslav Richter ruppe il riserbo di una vita concedendo l’intervista presentata in questo imperdibile film biografico, che tratteggia la sua carriera di artista passando in rassegna la sua solitaria fanciullezza, l’incontro con i grandi protagonisti del tempo e la sua attività concertistica in Unione Sovietica, fra le maglie del regime politico e la crisi economica.

FILM RIMANDATO AL 20 SETTEMBRE - DOCU-FILM: Vite Straordinarie - ROSTROPOVIČ

Celebrato interprete, brillante direttore, dedicatario di innumerevoli composizioni, Mstislav Rostropovič è una figura chiave del Novecento non solo per il suo genio musicale, ma anche per l’impegno a favore della libertà di espressione del popolo russo. Lasciata l’Unione Sovietica nel 1974, il suo esilio durò ben sedici anni.

FILM RIMANDATO AL 13 SETTEMBRE - DOCU-FILM: Vite Straordinarie - Maurizio Pollini

Musica Insieme presenta una nuova iniziativa per raccontare al pubblico i grandi maestri dei nostri tempi: la proiezione di tre preziosi docu-film del regista francese Bruno Monsaingeon, dedicati ad altrettanti interpreti legati a Bologna e a Musica Insieme, grandi artisti e intellettuali che hanno dedicato la loro vita alla musica e all’impegno civile e sociale.

CONCERTO RIMANDATO AL 26\05\2020 - RISING STARS III: Anton Mecht Spronk e Giulia Loperfido - MIA 2020

MIA conclude con questo concerto la panoramica dei nuovi talenti, consentendo inoltre al pubblico di ascoltare per la prima volta a Bologna il violoncellista olandese Anton Mecht Spronk, premiato al Concorso internazionale “Mazzacurati” 2019, dove si è aggiudicato anche il Premio dell’Orchestra Nazionale della RAI e il Premio del pubblico.

DA PRAGA A BOLOGNA - RIMANDATO AL 4 GIUGNO 2020

Fondata nel 2013 da Giambattista Giocoli, direttore artistico del Teatro del Baraccano di Bologna, e protagonista di numerose nuove produzioni di teatro musicale da camera, l’Orchestra del Baraccano presenta a MIA un progetto che ripercorre il legame fra Bologna e Praga attraverso la figura di Josef Mysliveček. Noto in Italia come “il divino Boemo”, Mysliveček fu Accademico Filarmonico, e proprio a Bologna incontrò il giovane Mozart, che lo considerava un importante modello per la propria formazione.

L’ATENEO IN MUSICA - MIA 2020

Il Collegium Musicum Almae Matris, Coro e Orchestra ufficiale dell’Università di Bologna, nasce nel 1953 con l’importante missione di riunire studenti italiani e stranieri per condividere il linguaggio universale della musica. Oggi coinvolge ogni anno oltre 300 studenti, con tre cori, un’orchestra sinfonica e diverse formazioni da camera, come quella che, sotto la direzione di Roberto Pischedda, proporrà il tradizionale concerto per MIA – Musica Insieme in Ateneo.

RISING STARS II: Emanuil Ivanov

Nato nel 1998 in Bulgaria, Emanuil Ivanov è il vincitore assoluto dell’edizione 2019 del Concorso “Busoni”, ovvero una delle vette più impervie della competizione musicale di tutti i tempi. Ci è arrivato dopo decine di riconoscimenti, dal “Dinu Lipatti” al “Casagrande”, dove ha conquistato anche il Premio del pubblico. E ci è arrivato dopo una formazione rigorosissima, che si avvale degli insegnamenti di grandi maestri e didatti come Bashkirov, Jasinski, Hewitt, e molti altri.

RISING STARS I: Giovanni Andrea Zanon e Leonora Armellini

Dietro i grandi talenti ci sono spesso dei grandi maestri. È il caso degli straordinari solisti che animeranno il cartellone 2020, come Giovanni Andrea Zanon e Leonora Armellini. Il primo, che imbraccia il violino da quando aveva due anni, su consiglio di Zubin Mehta consegue il “Master of Art” con Pinchas Zukerman alla Manhattan School di New York, per perfezionarsi a Berlino con Antje Weithaas e a Roma con Sonig Tchakerian.