La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

MUSICA CON VISTA: QUARTETTO SCIMEMI

Quartetto Scimemi

MUSICA CON VISTA: QUARTETTO SCIMEMI

Data - Ora: 
Venerdì 24/07/2020 - 21:15
Nome Artista: 
Gabrielle Shek
Ruolo Artista: 
violino
Nome Artista: 
Tommaso Scimemi
Ruolo Artista: 
violino
Nome Artista: 
Ettore Scimemi
Ruolo Artista: 
viola
Nome Artista: 
Pietro Scimemi
Ruolo Artista: 
violoncello
Il concerto fa parte della rassegna: 
Biglietteria: 
Programma: 
Compositore: 
Wolfgang Amadeus Mozart
Titolo Opera: 
Quartetto n. 21 in re maggiore KV 575
Compositore: 
Felix Mendelssohn
Titolo Opera: 
Quartetto n. 1 op. 12 in mi bemolle maggiore

Il Quartetto Scimemi è un’originale formazione che riunisce una famiglia di musicisti, dove tutti, dai bisnonni ai pronipoti, hanno da sempre praticato la musica da camera, tramandandosi questa ormai rara tradizione culturale letteralmente di generazione in generazione. Il primo violino Gabrielle Shek, di origine cino-giapponese, ha conseguito il Master in musica al New England Conservatory di Boston, ha suonato alla Tonhalle Orchestra e come spalla dei secondi all’Orchestra dell’Opera di Zurigo, prima di essere chiamata da Claudio Abbado a far parte dell’Orchestra Mozart. Attualmente collabora con la Chamber Orchestra of Europe ed è spalla di SŌNO. Rispettivamente secondo violino e violoncello sono i due figli Tommaso e Pietro Scimemi. Il primo comincia a suonare il violino a tre anni sotto la guida della madre e di Teresa Ratcliff. All'età di sette anni viene ammesso nella classe di Sonig Tchakerian presso il Conservatorio "Pollini" di Padova dove si diploma con il massimo dei voti nel 2017. Si perfeziona con Ilya Grubert presso l'Accademia Santa Cecilia di Portogruaro ed è vincitore di vari concorsi, come il Premio Internazionale “Antonio Salieri”. Allievo di Wonji Kim al Mozarteum di Salisburgo, studia all’Università di Cambridge, dove è spalla dell’orchestra dell’università. Il fratello Pietro Scimemi comincia a suonare il violoncello all'età di quattro anni. A sei anni viene ammesso nella classe di Luca Simoncini presso il Conservatorio "Venezze" di Rovigo dove nel 2018 si diploma con il massimo dei voti e la lode. Vince il primo premio in numerosi concorsi musicali, e partecipa a masterclasses con Giovanni Sollima, Christophe Coin, Monika Leskovar e Enrico Dindo. Si perfeziona con Antonio Meneses presso la Fondazione “Stauffer” di Cremona e frequenta attualmente il Liceo Classico “Tito Livio” di Padova. Il papà Ettore Scimemi, viola, oltre ad essere socio di uno dei più importanti studi legali italiani, si è diplomato brillantemente in violino all’età di 17 anni e si è perfezionato alla Yale University con Sidney Harth e il Tokyo String Quartet. A lungo tra le file dell’Europa Galante, è stato spalla di diversi gruppi, approfondendo anche la direzione d’orchestra e collaborando con solisti prestigiosi quali Accardo, Mullova, Lonquich, Bezuidenhout. Ha fondato e dirige SŌNO, un gruppo a geometria variabile, specializzato nel repertorio barocco e classico.

 

COMITATO AMUR