Trent'anni di grande musica a Bologna Thirty years of great music in Bologna

Vittorio Ceccanti, Matteo Fossi

Vittorio Ceccanti, Matteo Fossi

Data - Ora: 
Giovedì 10/03/2016 - 20:30
Artisti: 
Nome Artista: 
Ruolo Artista: 
violoncello
Nome Artista: 
Ruolo Artista: 
pianoforte
Il concerto fa parte della rassegna: 
Programma: 
Compositore: 
Johannes Brahms
Titolo Opera: 
Sonata in mi minore op. 38
Compositore: 
Peter Maxwell-Davies
Titolo Opera: 
Dances from The Two Fiddlers (trascrizione per violoncello e pianoforte di Vittorio Ceccanti)
Compositore: 
Johannes Brahms
Titolo Opera: 
Sonata in fa maggiore op. 99

Due dediche stanno alla base delle sonate che costituiscono il nucleo di questo programma, ed insieme rappresentano l’integrale dell’opera brahmsiana per pianoforte e violoncello. Scritte a distanza di una ventina d’anni, e con crescente grado di elaborazione e di impegno tecnico, le sonate nascono appunto per un dedicatario, nel primo caso un liederista e dilettante di violoncello, Josef Gänsbacher, nel secondo il ben altrimenti solido violoncellista del Quartetto Joachim, Robert Hausmann. Nel mezzo, e con la levità di un intermezzo, Sir Maxwell-Davies, del quale Vittorio Ceccanti è a sua volta dedicatario e interprete di riferimento (ne ha inciso l’integrale per Naxos). Forte dei consigli di Maisky, Geringas e Gutman, il violoncellista e direttore toscano è peraltro uno specialista delle musiche d’oggi, come lo è il suo partner alla tastiera, Matteo Fossi, fondatore del Quartetto Klimt e collaboratore di autori come Kagel e Gubaidulina.