La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

St. Paul Chamber Orchestra - Patricia Kopatchinskaja

St. Paul Chamber Orchestra - Patricia Kopatchinskaja

Data - Ora: 
Lunedì 21/11/2016 - 20:30
Artisti: 
Ruolo Artista: 
violino
Il concerto fa parte della rassegna: 
Programma: 
Compositore: 
Gideon Klein
Titolo Opera: 
Partita per archi (arrangiamento di V. Saudek)
Compositore: 
Felix Mendelssohn
Titolo Opera: 
Concerto in re minore op. post. per violino e archi
Compositore: 
Anonimo
Titolo Opera: 
Canto Bizantino sul Salmo 140 (arrangiamento per archi di P. Kopatchinskaja)
Compositore: 
Franz Schubert
Titolo Opera: 
Lied La morte e la fanciulla in re minore D 531 (arrangiamento per archi di M. Wiancko)
Compositore: 
John Dowland
Titolo Opera: 
Da Lachrimae or Seaven Teares: Lachrimae Antiquae Novae per quintetto d’archi
Compositore: 
György Kurtág
Titolo Opera: 
Ligatura – Message to Frances-Marie (The Answered Unanswered Question) op. 31b (seconda versione) per archi e celesta
Da Kafka Fragments op. 24: Ruhelos per violino solo
Compositore: 
Franz Schubert
Titolo Opera: 
Quartetto in re minore D 810 – La morte e la fanciulla (arrangiamento per violino e archi di P. Kopatchinskaja)

Il costruire interi programmi da concerto intorno ad arrangiamenti è un’idea che affascina i musicisti da secoli. Certo in maniera diversa, con un’evoluzione che è andata marcandosi maggiormente a partire dal 1800, ma in ogni caso avendo un chiaro tratto in comune: scegliere un brano, e le ragioni possono essere tante, prima fra tutte il fatto che ci sia particolarmente gradito, e arrangiarlo per la formazione che avremo a disposizione per il concerto. Questo è quanto hanno fatto Patricia Kopatchinskaja, la brillante violinista moldava, e la St. Paul Chamber Orchestra, offrendoci peraltro un ampio mosaico in cui tradizione e contemporaneità letteralmente s’intrecciano: infatti i singoli movimenti del celebre Quartetto di Schubert saranno eseguiti ‘incastonandoli’ fra le note di Dowland e di Kurtág.