La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

Giovanni Sollima

Giovanni Sollima

Data - Ora: 
Lunedì 04/05/2020 - 20:30
Artisti: 
Nome Artista: 
Ruolo Artista: 
violoncello
Il concerto fa parte della rassegna: 
Programma: 
Compositore: 
Tradizionale armeno/Padre Komitas
Titolo Opera: 
Krunck
Compositore: 
Giulio de Ruvo
Titolo Opera: 
Romanella
Ciaccona
Tarantella
Compositore: 
Tradizionale albanese/Arbëreshë di Sicilia
Titolo Opera: 
Moj e Bukura More
Compositore: 
Tradizionale trentino
Titolo Opera: 
Monsiuzam
Compositore: 
Johann Sebastian Bach
Titolo Opera: 
Suite n. 1 in sol maggiore BWV 1007
Compositore: 
Giovanni Sollima
Titolo Opera: 
Jook-urr-pa
Compositore: 
Tradizionale salentino
Titolo Opera: 
Santu Paulu
Compositore: 
Francesco Corbetta
Titolo Opera: 
Caprice de Chaconne
Compositore: 
Giovanni Sollima
Titolo Opera: 
Fandango (after Boccherini)
Compositore: 
Ignacio Cervantes
Titolo Opera: 
Illusiones perdidas
Compositore: 
Giovanni Sollima
Titolo Opera: 
Da Natural Songbook:
Gran Moghul
Variazioni
The lass of Peatie's mill after Francesco Barsanti/John Gunn
Pizzica

Il nuovo progetto del violoncellista e compositore siciliano supera i confini geografici e temporali per offrirci un unico, grande canto del mondo.
«Nato per puro caso, viaggiando e raccogliendo dati, temi, lingue, dialetti, canti, incontrando musicisti di ogni genere, anche e soprattutto di strada, direi che questo progetto forse era in fìeri da sempre, date le mie origini e l’idealizzazione – amplificata dal distacco fisico – di un’isola che continua a mandare segnali dal passato e dai suoi complessi strati come un pozzo senza fondo. Insomma, era inevitabile, mi sono ritrovato ancora una volta a tentare di rileggere il solco che il canto popolare ha scavato nella musica “colta”».
È lo stesso Giovanni Sollima a presentare con queste parole il nuovo programma che ha pensato per Musica Insieme. Violoncellista di fama internazionale e tra i compositori italiani più eseguiti nel mondo, Sollima collabora con artisti del calibro di Yo-Yo Ma, Antonio Pappano, Riccardo Muti, Gidon Kremer, Viktoria Mullova, Katia e Marielle Labèque, oltre a travalicare i confini dei generi nei suoi progetti con musicisti quali Patti Smith, Stefano Bollani, Paolo Fresu ed Elisa, solo per citarne alcuni.
Oltre a comporre e interpretare le colonne sonore per registi quali Peter Greenaway, John Turturro, BobWilson, Carlos Saura, la sua curiosità lo spinge ad esplorare sempre nuove frontiere nel campo della composizione, avvalendosi anche dell’utilizzo di strumenti antichi, orientali, elettrici e di sua invenzione. Ha suonato nel Deserto del Sahara e sott’acqua, si è cimentato con un violoncello di ghiaccio in un teatro-igloo a 3.200 metri di altitudine, e nel 2018 ha portato l’Ice-Cello in tour in tutta Italia, un’esperienza che diverrà un docufilm distribuito in tutto il mondo sotto l’egida del Muse - Museo delle Scienze di Trento.