La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

Sabine Meyer

Sabine Meyer viene annoverata tra i più importanti solisti dei nostri giorni. A lei si deve in parte una rinnovata posizione di rilievo in campo concertistico del clarinetto, strumento spesso sottovalutato in
ambito solistico.

Nata a Crailsheim, ha studiato con Otto Hermann a Stoccarda e Hans Deinzer ad Hannover, per poi intraprendere la carriera orchestrale e diventare prima membro della Symphonieorchester des Bayerischen
Rundfunks e successivamente clarinetto solista ai Berliner Philharmoniker, posizione che ha lasciato dopo un anno per l’intensificarsi della carriera solistica. Per quasi un quarto di secolo, numerosi concerti e impegni televisivi l'hanno portata nei più importanti centri musicali d'Europa, negli Stati Uniti, in Giappone, Cina e Australia.

Sabine Meyer è una solista molto apprezzata da più di trecento orchestre di livello internazionale. Ha tenuto concerti con tutte le più importanti orchestra tedesche e del mondo, inclusi i Wiener Philharmoniker, la Chicago Symphony, la London Philharmonic, la NHK Symphony di Tokyo, i Berliner Philharmoniker, le Orchestre delle Radio di Vienna, Basilea, Varsavia, Praga e Budapest, oltre a numerosi altri ensemble.
Durante l'estate 2018 Sabine Meyer è artista in residenza allo Schleswig-Holstein Music Festival. I 19 concerti in programma mostrano tutte le sue sfaccettature come artista - dalla musica da camera
tradizionale, laboratori e progetti speciali, ai concerti come solista con grande orchestra.

Sabine Meyer si dedica con passione alla musica da camera, dove esplora un'ampia gamma di repertori con colleghi quali Juliane Banse, Martin Helmchen, Daniel Hope, Nils Mönkemeyer, Hagen, Modigliani e il Quartetto Schumann. Nel 1983 ha fondato il "Trio di Clarone" insieme al marito Reiner Wehle e al fratello Wolfgang Meyer. Il repertorio comprende alcune composizioni quasi dimenticate di Mozart e molte opere contemporanee. Il repertorio del trio è stato ulteriormente arricchito da numerosi progetti innovativi con il clarinettista jazz Michael Riessler. Il suo ultimo progetto di musica da camera la riunisce con il quintetto di sassofoni Alliage, con un programma di arrangiamenti di musiche da Stravinsky e Dukas che mettono in risalto le differenze timbriche e i colori brillanti dei diversi strumenti.

Sabine Meyer è un'eminente sostenitrice e promotrice della musica contemporanea - per lei sono scritte opere da Jean Françaix, Edison Denissov, Toshio Hosokawa, Niccolò Castiglioni, Manfred Trojahn, Aribert
Reimann e Peter Eötvös. Nel 2015 ha presentato in prima assoluta il concerto di Marton Illés al Festival di Lucerna.

Sabine Meyer ha effettuato numerose registrazioni per EMI Classics, ma ha anche registrato per Deutsche Grammophon, Sony e Cavi-music. Il repertorio registrato varia dalle composizioni preclassiche a quelle
contemporanee e comprende tutti i più importanti lavori per clarinetto. Per Sony ha registrato arie di Mozart, trascritte per clarinetto, un CD in trio con Nils Mönkemeyer e William Youn e recentemente il disco
"Fantasia" insieme al Quintetto Alliage. Sabine Meyer ha ricevuto otto "ECHO Classic Awards", è membro dell'"Accademia delle Arti di Amburgo". Nel 2010 è stata insignita dell’onorificenza "Chevalier des Arts et des Lettres" dal governo francese. Dal 1993 Sabine Meyer è professoressa alla Hochschule für Musik di Lubecca.