La grande musica… Insieme a Bologna The great music… Together in Bologna

Daniel Dodds

“Chi è costui? Potrebbe essere il nipote di Paganini!” ha esclamato Nathan Milstein in pubblico quando Daniel Dodds ha eseguito un Capriccio di Paganini in occasione di una masterclass. Nato in Australia, Daniel Dodds ha iniziato ad esibirsi in pubblico all’età di cinque anni. A diciassette lascia l'Australia e con una borsa di studio si trasferisce in Svizzera per i suoi studi di violino con Gunars Larsen presso il Conservatorio di Musica di Lucerna e con Keiko Wataya presso il Conservatorio di Utrecht, perfezionandosi poi con personalità come Rudolf Baumgartner, Franco Gulli e uno dei grandi maestri del periodo d'oro dei violinisti, Nathan Milstein. Vincitore di numerosi concorsi e premi internazionali durante i suoi anni da studente, Daniel Dodds è stato invitato da Rudolf Baumgartner a far parte del Festival Strings di Lucerna. È diventato poi primo violino nel 2001 e, a partire dall'inizio della stagione concertistica 2012/13, direttore artistico della celebre orchestra da camera. Nel 2008 è stato personalmente invitato da Claudio Abbado a partecipare alla Lucerne Festival Orchestra ed è apparso anche come uno dei solisti della Lucerne Festival Orchestra in vari eventi di musica da camera. Daniel Dodds si è esibito come solista con la Brisbane Symphony, Sofia Philharmonic, Folkwang Chamber Orchestra Essen, Philharmonic Orchestra Giessen, Lucerne Symphony Orchestra, Festival Strings Lucerne, Melbourne Symphony, Thüringer Symphony Zagreb Philharmonic, Orchestra della Svizzera italiana con Vladimir Ashkenazy e l'Australian World Orchestra con Zubin Mehta. Si è esibito come solista in Sud America, Nord America, Europa, Svizzera, Australia e Asia.
Daniel Dodds porta avanti anche progetti di musica da camera che spaziano dal periodo barocco alle prime mondiali di opere di compositori contemporanei, crossover-jazz, tango e musica orientale. Le sue collaborazioni nella musica da camera includono Dimitri e Vovka Ashkenazy, Ramin Bahrami, Kolja Blacher, Wolfram Christ, Vivane Hagner, Daniel Hope, James Galway, Ivan Klansky, Jens Peter Mainz, Alois Posch, Rafael Rosenfeld, Herbert Schuch, Martin Stadtfeld, Danuscha Waskiewicz e Vedere Siang Wong. Daniel Dodds ha recentemente pubblicato un album da solista per OehmsClassics, “Time Transcending” che ha ricevuto elogi dalle riviste FonoForum negli Stati Uniti, Europa, Svizzera e Giappone. Dodds suona lo Stradivari "ex Baumgartner" del 1717 fornito dalla Festival Strings Lucerne Foundation.